Prezzo Oro

Quotazione Oro

19-09-2017

35,09 €/g

icona quotazione oro
Quotazione Argento

19-09-2017

460,00 €/Kg

icona quotazione oro

Menu Principale

Monete d'oro

Comprare oro è il migliore investimento nel campo dei metalli preziosi. Infatti, è possibile detenere l’oro fisico sotto forma di lingotti, ma anche sotto forma di monete d’oro.

Le monete d’oro sono famose per la loro storia, ma anche perché è un investimento sicuro. In un mercato al rialzo di lungo termine come quello dell’oro, le monete possono diventare molto rare e vendersi a un prezzo maggiore rispetto al valore dell’oro che le formano. Inoltre, il loro vantaggio principale è quello della loro forte liquidità rispetto ai lingotti. I lingotti, infatti, sono più difficili da vendere rispetto alle monete, in quanto esse si possono vendere anche in piccole quantità rispetto ai lingotti, quantità che permette di vendere anche a chi non ha grosse disponibilità economiche.

I massimi esperti di questo mercato suggeriscono di comprare esclusivamente monete che rientrano nella categoria da investimento. A questa determinata categoria appartengono determinate monete di paesi specifici. Ogni paese europeo redige una lista di quelle che sono considerate, nell’anno successivo, come oro da investimento.

Come norma, l’amministrazione fiscale europea considera oro da investimento le monete con una purezza uguale o superiore a 900 millesimi, quelle coniate dopo il 1800, quelle quotate in Borsa e quelle in cui il prezzo di vendita non è superiore all’80% del suo valore, somma che rappresenta il premio, cioè la differenza rispetto al prezzo di vendita delle monete e il prezzo dell’oro.

Sapere calcolare il premio è fondamentale per fare investimenti sicuri, in quanto, sempre secondo gli esperti, è bene acquistare monete d’oro aventi premio negativo, nullo o flebilmente negativo. L’obiettivo dev’essere comprare monete il cui prezzo si avvicini al valore aurifero, in modo da approfittarne in futuro. Mai trascurare la qualità delle monete da acquistare, perché al momento della rivendita un potenziale compratore potrà aver la scusa per trattare sul prezzo, a causa del loro pessimo stato.

Ed ecco la domanda che ogni collezionista e investitore si fa: quali monete è bene comprare? Di seguito, ecco quelle più suggerite agli esperti.

20 Franchi d’oro, detti Napoleoni: sono delle monete coniate tra il 1802 e il 1914. Dagli anni 50, è la moneta d’oro di referenza francese, e ne esistono di molti tipi e con nomi diversi (secondo le epoche in cui sono state coniate). Il premio è tutt’ora elevato per certi tipi di monete, quali il Napoleone Primo, il Bonaparte, il Louis Philippe, ma è consigliabile investire sulle Marianne Coq con la scritta “Dieu Protege la France” e nelle Libertè, Legalitè, Fraternitè.

Le Old Sovereign, coniate dal 1816, sono le monete più sicure su questo mercato. Il premio su questa moneta dipende anche alla data del conio, oltre che dalla qualità: quelli più ambiti sono il Giorgio V e l’Elisabetta II

Anche i 20 Franchi Svizzeri , detti anche Croci Svizzere, coniate dal 1883 al 1949, sono una buona alternativa ai Napoleoni Francesi, in quanto il guadagno è quasi identico, mentre, per chi vuole acquistare anche al di fuori dell’Europa, è molto ambito il Krugerrand Sudafricano. Esso è stato coniato in Sudafrica dal 1967. E’ molto importante perché contiene precisamente una oncia di oro fino. Da tenere presente che il premio varia da Paese a Paese, quindi è meglio fare attenzione.